Enter your keyword

Codissago

Codissago: il museo degli Zattieri

Il Piave era la principale via di trasporto di legname e materiali vari verso Venezia. I mezzi di trasporto erano le zattere e i piloti delle zattere erano detti “zattieri” o “menadàs” e costituivano una “famiglia” con proprie regole e con uno statuto – del 1492 – depositato presso la Biblioteca di Belluno. Le zattere venivano costruite dagli stessi zattieri, che poi le portavano, cariche di pietre, carbone, ferro, botti, persone e bestiame…lungo il Piave, in cinque tappe intermedie, nelle quali gli equipaggi venivano via via sostituiti per permettere loro di tornare a casa – a piedi – senza dover fare troppa strada. Le zattere erano pesantissime: dalle 40 alle 80 tonnellate e dovevano essere governate con grande perizia perché il Piave era un fiume impetuoso. Con le merci si arrivava fino nel cuore di Venezia, negli “squeri” della Misericordia, di Rialto e di San Marco dove poi il legname veniva lavorato per altri usi. L’ultima zattera è scesa lungo il Piave nel 1921, ma la famiglie degli zattieri si tramandano ancora il ricordo di questa antica e pericola professione.